Hai appena tagliato i capelli e ti sei già pentita? Sicuramente ti starai chiedendo quanto tempo ci vuole per la crescita dei capelli.

FATTORI CHE INFLUENZANO LE CRESCITA DEI CAPELLI

La crescita dei capelli è un fattore personale e può cambiare molto da persona a persona. Dipende da diversi fattori, quali l’età, il sesso, la genetica ma anche l’etnia di appartenenza.

I capelli europei, ad esempio, crescono con una media di 1,2 cm al mese; quelli asiatici 1,3 al mese; i capelli dell’etnia africana sono i più lenti, meno di 1 cm al mese.

Generalmente, i capelli della donna crescono leggermente più in fretta rispetto a quelli maschili.

È bene ricordare che anche l’età è un fattore molto importante nella crescita dei capelli. Da giovani, i cicli vitali dell’organismo sono molto rapidi per cui anche la crescita dei capelli è più veloce.

Man mano che passano gli anni i capelli tendono a essere caratterizzati da una crescita più lenta.

Altro fattore è lo stile di vita, in quanto una dieta sana garantisce i nutrienti di cui il cuoio capelluto ha bisogno per crescere e una mancata o carente assunzione di frutta, verdura, pesce e carne può influenzarne negativamente la crescita.

COME ACCELLERARE LA CRESCITA DEI CAPELLI?

Un capello sano crescerà decisamente più in fretta rispetto a un capello danneggiato, debole e sfibrato. È importantissimo quindi prendersene cura nel modo giusto, ovvero limitando trattamenti chimici troppo stressanti e coccolando la chioma con i prodotti giusti.

Abbiamo chiesto un parere all’hair stylist Grazia Cassanelli del salone Grant Parrucchieri: “se si vuole migliorare la crescita dei capelli sicuramente è necessario prendersi cura della radice così da aumentare la fibra capillare.

Il capello cresce sempre, anche il più debole, e molto spesso la vera ragione per cui i capelli non crescono, sta in come andiamo a trattare le lunghezze e le punte.

Se si tengono i capelli spesso legati, si bruciano con la piastra, si spazzolano con forza, ovviamente i capelli diventeranno più fragili e si spezzeranno.

Bisogna prendersene cura: innanzitutto scegliere shampoo e balsamo specifici per i propri capelli che abbiano proprietà curative e che siano di qualità; scegliere piastre e phon ideati con materiali che emanino un calore delicato e omogeneo sui capelli per non sottoporli a inutili stress termici, come il titanio o la tormalina; se si hanno capelli particolarmente secchi andare ad applicare maschere e balsami prima di districarli con la spazzola”.

Usanza comune è anche credere che per far crescere i capelli sia necessario spuntarli o tagliarli, in modo da andare a eliminare le punte più fragili che finirebbero per spezzarsi.

A riguardo, l’esperta Grazia ci ha detto: “se hai un capello molto vuoto e sfibrato, prima di farlo crescere, è necessario portarlo ad un livello di pienezza.

Se fai crescere i capelli per mesi senza curarli, questi ovviamente si andranno a spezzare.

Alla fine, cresceranno solo di un centimetro o un centimetro e mezzo e, andando dal parrucchiere, anche quel poco che è cresciuto andrà tagliato.

La cosa migliore è far crescere i capelli sani e ogni due/tre mesi spuntare di un centimetro in modo da mantenerne la crescita.”

Una o due volte alla settimana si possono coccolare i capelli con maschere nutrienti da tenere in posa anche una ventina di minuti. Si può realizzare un impacco ristrutturante con oli rigeneranti: Olio di Oliva, Olio di Argan, Olio di Cocco.

Inoltre, bisogna prestare attenzioni a fattori come inquinamento, vento e umidità che possono influire negativamente nella normale crescita del capello.

È dunque importante proteggere le chiome con prodotti specifici se si abita in una città dove il traffico è particolarmente intenso oppure in presenza di vento.